​LILLI, FUFFI E LA LEZIONE DI VITA CHE MI PORTO DENTRO

Quello che mi accingo a raccontare può forse qualificarsi come un piccolo episodio.
Ma, nella sua semplicità, io continuo a portarmelo dentro, come una lezione di vita, come qualcosa per cui vale ancora la pena sperare.

Quando Lilli (la cagnolina di mia nonna) rimase incinta da parte di padre ignoto, noi ci preoccupammo molto per la presenza del gatto.

Temevamo che, col suo istinto predatorio, potesse far male a quelle piccole creature appena nate così simili, dal nostro punto di vista, a dei topolini.

Fuffi, però, ci smentì clamorosamente.

In pratica, assieme a Lilli, decise di darsi i turni: quando Lilli era sveglia, lui dormiva; quando invece Lilli si appisolava, lui si prendeva cura di quei teneri fagottini quasi fosse loro padre.

Ma perché ho così tanto piacere a condividere questa esperienza?

Perché tutti noi siamo stati abituati a pensare alla Natura come ad un’entità in tutto e per tutto governata da una legge ineludibile e perentoria, quella che vede sempre prevalere il forte sul debole.

Ma, se questo risulta vero su un piano generale, non è così se si scende poi nel particolare.

Sul piano particolare, infatti, sono gli individui a fare la differenza… 

A fare la differenza sono Lilli e Fuffi.

Sul piano particolare a fare la differenza siamo Noi.

Ebbene, in questi giorni (più volte incoraggiato dal MIO futuro Sindaco) sto provando ad allenare la mia capacità d’ascolto nei riguardi delle persone.

E alcune di loro, a dir la verità, mi paiono oltremodo critiche verso questa nuova Coalizione di Centrosinistra per Leverano. Dicono più o meno così: “vedrai che queste Primarie si riveleranno un farsa colossale; vedrai che gli attriti interni tra Nuccio, Fernando e Marcello emergeranno prepotenti”.

A queste persone, in tutta umiltà, vorrei ricordare una cosa soltanto. La Politica può essere concepita in due modi diametralmente opposti: o ripercorrendo fedelmente quella legge di Natura che vede costantemente prevalere il forte sul debole, oppure avendo premura di mettere da parte ogni fattore di divergenza per consentire a questo paese di crescere sano e forte.

Se conosco bene Fernando, Nuccio e Marcello, sono sicuro che veglieranno assieme sulla nostra Leverano.

Proprio come Fuffi seppe fare con i cuccioli della nostra cagnolina.

Io ci voglio sperare!

(#10LIBEREvoci Contributo Paolo Paladini)